top of page

SI FA DEL CINEMA

Latina: si fa del cinema!

A quanto pare ad ottobre  Latina si veste di cinema.


Ben due film cinematografici girano nella nostra provincia tra registi di grande fama, fatto di tante maestranze disposti a lavorare tante ore e tanti giorni lontano da casa, per amore, per passione, per esigenza, ma molto spesso per tutto questo insieme.


Proprio per questo quando il sistema cinema si ferma, com'è capitato nei mesi scorsi, si ferma la cultura, la bellezza, il lavoro di tante persone che vivono di questo, quindi decidere di bloccare determinati settori non può essere sempre la risposta giusta.

Diciamo che produrre cultura vale tanto quanto produrre un pezzetto di plastica per la costruzione di qualsiasi oggetto indispensabile per la vita degli altri...


Questa volta, più di altre, mi sento di parlarne dal di dentro, avendo il privilegio, se così lo vogliamo chiamare, di lavorare in uno dei due film che stanno girando in questo momento in città, ma non essendo la mia occupazione principale, ho la fortuna di prendere con più facilità la parte bella e affascinante che il mondo del cinema ci regala, fatta anche di rapporti umani e di racconti delle persone che ci lavorano da tanti anni, racconti di vita vissuta tra studio, lavoro, arte e artigianato.


Tra tanti quelli che preferisco, sono quelli di Maria, una donna di 80 anni che lavora come acconciatrice da tutta una vita tra bellezza e sacrifici accanto a grandi registi e attori come Mastroianni, Tognazzi, Sandrelli e tantissimi altri,  tra film ambientati ai giorni nostri  e film in costume che richiedono grandi lavorazioni, fatte di giornate  passate nei musei per studiare e comprendere al meglio il lavoro  da svolgere, fatte di molti giorni  di preparazione, anche individuale, di costruzione di oggetti  e posticci di scena che quasi nessuno sa fare più.


Mi racconta di partenze improvvise, tra Roma e Catania, chiamata per creare lavori complessi, quasi impossibili, all'interno di un film, dove avere esperienza e creatività è fondamentale.

Prima ancora mi dice di un film fatto in Mongolia molti  anni prima, quando ancora le sue figlie  erano bambine, un lavoro  durato nove mesi,  con tutti i pro e i contro del caso che puoi accettare  solo se spinti da grande passione e forza.


Ovviamente ce ne sono infinite di storie e aneddoti affascinanti, quindi a questo punto, oltre che lavorare, decido di stare ad ascoltare, ascoltare qualcuno che ha veramente tanto da insegnare e non solo lavorativamente parlando.


Si, ora mi è tutto chiaro, per questo film e magari per altri sarà lei la mia Star indiscussa.



Evviva il cinema  e le sue maestranze.

--

8 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti

Comments


bottom of page