top of page

COS'E' LO SWAP PARTY?

Cos’è lo swap party? È un evento creato con lo scopo dello scambio, dagli accessori, agli indumenti per poter riciclare le nostre cose, usate ma tenute bene e che spesso vengono tenute ferme nei nostri armadi anche per anni. Non va confuso con i mercatini delle pulci, perché è soprattutto una festa all’insegna del baratto, del recupero e del riciclo ecosostenibile, ma sarebbe un peccato se il tutto non fosse accompagnato da un aperitivo da condividere durante l’evento a rendere il tutto ancora più piacevole.


Questi eventi possono essere sia delle occasione pubbliche che private. Chiaramente nel primo caso si ha bisogno di trovare una location idonea, in grado di accogliere tante persone. Molto più facile nel caso in cui lo si voglia fare in casa tra amici e amiche, dove organizzare risulterà sicuramente più semplice, ma in entrambi i casi bisognerà fornirsi di uno spazio camerino per permettere alle persone di provare i capi scelti.

Trovo lo swap party, oltre che divertente, particolarmente interessante e utile, ma soprattutto ecologico.





Sono anni che parliamo di come poter riciclare, ma non sempre siamo in grado di farlo.


Questa cosa mi fa pensare a diverse situazioni. Per esempio, non si pensa mai a togliere i bottoni, le cerniere, i colletti, etc., a camicie, maglie, pantaloni, giacche, esattamente come si faceva una volta, ma che col passare degli anni non abbiamo più avuto la necessità di fare. Perché i tempi sono cambiati e con l’abbondanza, perché di questo si tratta, ci sembra un’enorme perdita di tempo. Peccato perché ne potremmo trarre tanto materiale da merceria senza fare sprechi da riutilizzare per eventuali riparazioni, per non parlare poi della soddisfazione che proveremmo.


Ovviamente ci sono diversi modi per poter dare nuova vita ai nostri indumenti, una su tutte è quella della donazione, tramite associazioni, enti o persone che se ne occupano direttamente.

Il mio pensiero va subito alla guerra in atto in questo momento, in cui è coinvolto tutto il mondo europeo.


Chiaramente il campo di battaglia è l’Ucraina con i suoi bambini, le sue donne e suoi uomini, una società civile che si è ritrovata nella catastrofe e nella distruzione e, da un momento all’altro senza nulla. E a questo proposito qual è il nostro punto di vista?


Non parlo della situazione politica nello specifico, ma di come in un attimo può cambiare il concetto di abbondanza, di come spesso ci ritroviamo sommersi dalle nostre cose, dandole per scontate proprio come potrebbe accadere con un abito, e poi arriva una guerra e quella cosa che un attimo prima sembrava ovvia, l’attimo dopo non lo è più.


Quanta importanza diamo alle tante cose che abbiamo? A volte sembra quasi che non ce né vogliamo separare, lasciandole lì a rovinarsi negli anni, senza pensare che magari i tempi sono maturi per affrontare il tema del riciclo senza doverlo trovare per forza insormontabile e complicato da attuare. Quei gesti che a volte ci sembrano piccoli, come quello dello scambio e della donazione, potranno risultare essenziale per molte persone.


Ritornando allo Swap Party, che ne pensate? Avete mai partecipato ad una iniziativa di questo tipo? Presto ne organizzerò uno e vi farò sicuramente sapere come andrà e se veramente è così utile e divertente come dicono. Il mio pronostico è del tutto positivo, la combinazione party, amici abbigliamento, sostenibilità mi ha già convinto in partenza.


“Credo che avere la Terra e non rovinarla sia la più bella forma d’arte che si possa desiderare” Andy Warhol

55 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti

Comments


bottom of page